Profilo Candidato

Eugenio Casalino

54 anni, nato a Sondrio e residente a Milano

Presentazione

Sono nato a Sondrio nel 1964. Mi sono laureato in Ingegneria Elettronica, indirizzo Sistemi Informativi e Gestionali, al Politecnico di Milano nel 1990.
Fino al 2009 ho svolto l'attività di gestione di progetti e di consulenza per diverse società nel settore Information Technology. Dal 2009 sono funzionario del Comune di Milano, attualmente responsabile dello sviluppo di sistemi informativi.
Dal 2013 al 2018 sono stato consigliere regionale del M5S in Lombardia, come Consigliere Segretario dell'Ufficio di Presidenza e nelle Commissioni Bilancio e Programmazione, Territorio e Infrastrutture, Affari Istituzionali e nella Commissione di inchiesta su ALER Milano.

L'Unione Europea o cambia o muore.
Noi siamo per cambiarla, per rendere finalmente reale una Europa dei popoli e non della finanza e delle elite, coloro che hanno realmente governato l'Europa fino ad oggi. Ciò significa limitare lo strapotere che hanno avuto finora le multinazionali, le lobby e le banche nel determinare le normative europee più favorevoli ai loro interessi.
Dobbiamo cambiare radicalmente le politiche europee finora impostate unicamente sull'austerità che ha prodotto solo disastri sociali.
Dobbiamo cambiare le regole sulla finanza, con una separazione tra banche di investimento e banche d'affari, cambiare la regolazione del settore bancario che ha molto penalizzato le banche territoriali italiane e avvantaggiato le banche francesi, inglesi e tedesche molto più esposte sui rischi finanziari.
Dobbiamo cambiare radicalmente i bilanci europei finora orientati alle grandi infrastrutture, come in Italia, e orientarli invece sulle opere di interesse locale e con un rapporto costi benefici favorevole, orientarli sulla cura del dissesto idrogeologico e sul trasporto pubblico locale e ferroviario.
Dobbiamo tagliare enormi sprechi nelle istituzioni europee, la doppia sede del parlamento, i costi esorbitanti della Commissione, tagliando i vitalizi e gli stipendi dei parlamentari e dei burocrati.
Dobbiamo semplificare le procedure per accedere ai fondi europei per permettere anche all'Italia di sfruttarli pienamente e introducendo maggiori controlli sulla spesa per evitare corruzione e mafie nella loro gestione.
Dobbiamo aumentare drasticamente gli investimenti europei in innovazione, ricerca, nuove tecnologie, la chiave che ha permesso a molti paesi del mondo di battere la crisi.
L'Europa non deve essere una burocrazia matrigna ma una comunità solidale!

Curriculum Vitae

2018 - 2019. Funzionario del COMUNE DI MILANO. Gestione amministrativa degli acquisti di beni e servizi ICT, responsabile demand e sviluppo sistemi informativi.
2013 - 2018. Consigliere regionale della REGIONE LOMBARDIA.
Consigliere Segretario dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale. Gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali e rappresentanza del Consiglio Regionale; pianificazione delle attività del Consiglio Regionale con la conferenza dei capigruppo; Giunta del Regolamento.
Commissione Bilancio e Programmazione. Bilancio di Regione Lombardia, società partecipate di Regione Lombardia, in particolare Lombardia Informatica, Agenda Digitale della Regione Lombardia, rapporti con l'Unione Europea.
Commissione Affari Istituzionali. Controllo sulle attività della Giunta e delle partecipate, costi della politica, incompatibilità e ineleggibilità, trasparenza e semplificazione amministrativa, organizzazione e personale, riordino autonomie locali, sicurezza e immigrazione.
Commissione Territorio e Infrastrutture. Gestione dell'Edilizia Residenziale Pubblica e delle Agenzie Regionali competenti; infrastrutture; trasporto pubblico locale e ferroviario regionale; governo del territorio.
Commissione di inchiesta su ALER Milano. Prodotta una relazione inviata anche alla Corte dei Conti sul buco da mezzo miliardo di euro prodotto dalle passate gestioni.
2009 - 2013. Funzionario del COMUNE DI MILANO. Gestione di progetti presso la Direzione Sistemi Informativi in ambito e-government e politiche sociali.
2004 - 2009. Consulente libero professionista. VALUE TEAM. Creazione del sistema informativo di una nuova banca italiana dedicata ai mutui di proprietà di Societè Generale. ENGINEERING. Gestione del progetto di migrazione del sistema informativo della Cassa di Risparmio di Alessandria nella Banca Popolare di Milano.
2000 - 2004. Senior Manager presso EUROS CONSULTING. Project Management Office per Banca Lombarda e Piemontese; ottimizzazione dei sistemi web di Banca di Roma, BNL e Banca Popolare Etruria; gestione progetti informatici Euro Fase 2 per Banca Popolare Commercio e Industria, Banca Carime, Banca Popolare di Vicenza.
1999 - 2000. Senior Consultant presso IDC (International Data Corporation). Project Management Office e auditing del Programma anno 2000 del gruppo Banca Intesa.
1997 - 1999. Project Manager presso COMITSIEL (gruppo Banca Commerciale Italiana). Sviluppo del nuovo Sistema Relazioni Clientela di Comit; adeguamento all'Euro della Banca Commerciale Italiana e della Banca Popolare di Milano.
1993 - 1997. Analista presso CARIDATA (gruppo Cariplo). Sviluppo del Sistema Relazioni Clientela di Cariplo; migrazione/integrazione di una banca del gruppo Cariplo.
1990 - 1993. Analista-programmatore presso DATA MANAGEMENT. Manutenzione applicativa per gestione pagamenti e controllo di gestione del Credito Italiano.

Curriculum Attivista

Sono stato un attivista del Movimento 5 Stelle a Milano dall'inizio del 2010. Ho contribuito con grande impegno alle elezioni comunali milanesi del 2011 e del 2016, occupandomi degli aspetti organizzativi, normativi e di programma e come delegato della lista di candidati. A Milano dal 2010 al 2016 mi sono occupato in particolare delle seguenti tematiche: trasparenza amministrativa, partecipate del Comune, bilancio partecipativo, piano energetico comunale, Multiutility del Nord, gestione integrata rifiuti, illuminazione pubblica, piano industriale SEA, agenda digitale del Comune, politiche sociali. Nel 2018 ho gestito la documentazione richiesta dalla legge di tutti i candidati alle elezioni regionali lombarde del M5S. Dal 2012 al 2019 ho assistito diversi gruppi locali del M5S in Lombardia per la presentazione delle candidature alle elezioni comunali.

Esperienze Politiche

Nel consiglio regionale della Lombardia ho portato le istanze di comuni cittadini sul lavoro, la sanità, l'inquinamento ambientale, le case popolari, il trasporto pubblico, le denunce sulla malagestione della cosa pubblica.
Ho combattuto e denunciato in Regione Lombardia insieme agli altri portavoce: corruzione, dagli appalti di EXPO alle amministrazioni locali a quella regionale e della sanità, grandi opere pubbliche inutili come la BreBeMi e la Pedemontana, progettate in maniera avulsa dai veri bisogni del territorio e con spreco di soldi pubblici, la negazione della documentazione necessaria per svolgere il controllo nei confronti della Giunta.
Ho contestato una pseudo riforma della sanità che a parole doveva avvicinare l'assistenza al territorio ed ai malati cronici ma che ha partorito in realtà lo spostamento di un ulteriore pezzo di sanità lombarda verso i privati. Ho contestato le liste di attesa nella sanità che si allungano sempre di più e i ticket più alti d'Italia, proponendo soluzioni mai accolte, i manager della sanità lombarda nominati dalla politica ed i dirigenti sottoposti ad indagini della magistratura in questi anni.
Ho fatto parte della Commissione di inchiesta su ALER Milano che ha prodotto una relazione inviata anche alla Corte dei Conti sul buco di bilancio di mezzo miliardo di euro prodotto dalle passate gestioni.
Ho restituito quasi 250.000 euro, quasi la metà di quanto ricevuto come indennità e rimborsi spese, e ho rinunciato ai privilegi delle mie cariche.