Profilo Candidato

Paola Macchi

60 anni, nata e residente a Gallarate

Presentazione

Amo le persone, non tutte però, il 97%....sul 3% ci sto ancora lavorando! e amo gli animali, senza i quali non potrei stare.
Ho girato il mondo, per lavoro e per turismo, mi sono sempre interessata alle culture e ai popoli stranieri e sono in grado di sostenere una conversazione in inglese e francese, comprendo bene lo spagnolo, ho studiato un anno tedesco e un paio d’anni cinese. E’ fondamentale per chiunque si occupi di regolamentazioni che riguardano il benessere di milioni di persone osservare e studiare quello che è già stato fatto a riguardo in paesi esteri e quali sono stati i risultati; utilizzare le famose " best practice" è sicuramente il modo più intelligente di procedere.
Anche a livello istituzionale ho seguito queste mie inclinazioni, occupandomi della salute delle persone, dei diritti non riconosciuti di chi è portatore di una o più disabilità, della qualità dell’educazione che viene data ai nostri bambini, di chi è meno fortunato e troppo provato dalla vita per avere la forza di continuare a lottare, di chi non ha avuto la possibilità di crescere in un ambiente dove poter sviluppare le buone qualità e si trova in carcere, del riconoscimento di pari opportunità non solo di genere ma per tutti gli esseri umani, di chi non ha voce per difendere i propri diritti di essere senziente, come gli animali.
Ho imparato a leggere tra le righe dei Progetti di legge, per evitare trabocchetti e paroline apparentemente insignificanti che invece stravolgono il senso del testo, a scriverli in modo chiaro e comprensibile, per non lasciare possibilità di interpretazioni diverse da parte di chi deve applicarle, senza mai dimenticare di essere una Portavoce e stilandoli quindi sempre insieme a gruppi di lavoro composti da attivisti e membri di Comitati e Associazioni, perché i temi del rispetto umano sono trasversali e riguardano TUTTI.
In Europa vorrei portare la mia esperienza, ma anche la mia incazzatura verso quei paesi che, ritenendosi superiori , trattano l’Italia, come un paese di classe B. Siamo un popolo e un paese meraviglioso, che è stato vessato da decenni di malgoverno e che merita di essere aiutato e sostenuto , non di essere trattato come uno scolaretto svogliato da bacchettare e che serve fondamentalmente per dare un contributo economico.
Credo che sia importante il dialogo con tutti i parlamentari; mi è capitato spesso che una chiacchierata informale portasse poi ad un atteggiamento più positivo in aula anche da parte di oppositori.
Credo nell'importanza di formare una rete M5S , non solo fra parlamentari Italiani ed europei ma anche con i consiglieri regionali e comunali, per riuscire ad essere più efficaci e supportarsi a tutti i livelli istituzionali.
Questo è ciò che metto a disposizione del Movimento e del Popolo Italiano: amore per gli esseri viventi, capacità di ascolto,coraggio di combattere , esperienza legislativa, ottimismo consapevole ma incrollabile e quel grande pizzico di idealismo senza il quale non potremmo essere dei 5 stelle!

Curriculum Vitae

Paola Macchi ( Ezzelina)
Nata a Gallarate (VA) il 23/03/59
Residente a Gallarate ( VA)
Divorziata, 2 figli
ESPERIENZE LAVORATIVE:
2018- in corso , Membro del Consiglio delle Pari Opportunità di Regione Lombardia
In corso, Docente presso il Carcere di Busto Arsizio ( percorso di consapevolezza tramite il disegno dei Mandala)
2009- in corso, varie conferenze e corsi sul Feng Shui e sulla percezione delle energie che ci circondano

2018 corso base di europrogettazione per i Fondi diretti

2013–2018 consigliere regionale Consiglio della Regione Lombardia, Milano. Nel corso della consiliatura sono stata capogruppo per il Movimento 5 stelle in commissione Sanità- sociosanitaria, sociale e veterinaria , commissario in Commissione Istruzione, cultura , sport e comunicazione e In Commissione speciale Carceri.

2004-2013 Architetto , Libera professionista

2011 Docente in Corso formazione per Maestre d’asilo sulla Percezione dello spazio da parte dei bambini

2010 Auditor in un progetto europeo sul Cyberbullismo

2010 Curatrice Mostra per filo e per segno, con Università del Melo di Gallarate

2003–2010 docente nelle scuole superiori per corsi sussidiari di creatività legata alle aziende Fondazione culturale gallaratese199

2005–2006 docente e tutor in corsi per imprenditori Centro tessile cotoniero, Busto Arsizio

2003 Curatrice della mostra L’arte del ricamo, L’arte nel ricamo per il Comune di Busto Arsizio

2000–2006 docente in corsi per apprendisti e imprenditori Enaip, Busto Arsizio

1997-2005 Varie esperienze lavorative in Cina con impresa di joint-venture

1981–2004 Free lance in campo creativo/architettura in collaborazione con aziende estere europee

24/02/1979–05/03/1984 supplente presso scuole medie del gallaratese durante il periodo universitario

FORMAZIONE E ISTRUZIONE:

2009 diploma in Master di Teoria e pratica del Feng Shui ( corso professionale biennale)
1984 Abilitazione, presso il Politecnico di Milano all’esercizio della professione di Architetto
1984 Laurea in architettura presso il Politecnico di Milano
1973–1977 diploma di Liceo Artistico Liceo artistico Candiani, Busto Arsizio (Italia)

ATTIVITA’ VARIE:
Ho sempre praticato molti sport, sono cintura nera di karate, 2° dan ; amo la montagna in tutte le sue espressioni ma anche gli sport acquatici.
Sono membro dal 1999 del Mensa Italia , The high I.Q. Society ( https://mensa.it/) di cui sono stata segretaria lombarda e membro del primo comitato di garanzia
Ho sempre fatto volontariato in campo sociosanitario, come clown di corsia e nel Parco del Ticino.
Sono una reikista di 2° livello, evito di curarmi con i farmaci, credo nella medicina naturale.
Non mangio carne per ragioni etiche e salutistiche, sono astemia e non fumo…..
Santa subito? Macchè, amo la vita, vado tanto a ballare, Tango argentino, latino americano, kizomba, liscio balli popolari.
E amo, amo tanto le persone, gli animali e soprattutto Madre Natura.

Curriculum Attivista

Faccio parte del Movimento 5 stelle dal 2012, anno in cui partecipavo attivamente ai primissimi incontri del meet up di Gallarate, dopo aver seguito Beppe già negli anni precedenti.
La forza del messaggio che trasmetteva è la stessa forza che sento dentro di me e che mi porta a combattere contro le ingiustizie: nel Movimento 5 Stelle ho finalmente trovato la mia “casa” politica.
Ho sempre partecipato attivamente alle campagne elettorali e alle numerose battaglie per informare correttamente i cittadini, mettendomi anche a disposizione come rappresentante di lista per il Movimento.
Ho sempre amato molto il nostro modo di stare a contatto con la gente, l’essere e il rimanere cittadini anche quando diventiamo Portavoce, e io, che ho avuto la fortuna di essere eletta in Regione Lombardia nella scorsa legislatura, mi sono sempre sentita un’attivista dentro l’istituzione e ho quindi cercato di portare avanti le istanze degli attivisti sul territorio, dei cittadini, dei comitati e delle associazioni, facendomi portavoce delle battaglie che rispecchiavano lo spirito e i principi del Movimento 5 Stelle.
Ho fatto in modo di non dimenticare mai quella che è la nostra essenza, lo stare fra la gente, in piazza, ai banchetti, principio che ho continuato a seguire anche dopo la fine del mio mandato da consigliere regionale.
I temi che seguo da sempre riguardano i diritti di tutti gli Esseri viventi, il mio motto infatti è e sarà sempre “Nessuno deve rimanere indietro”.

Esperienze Politiche

Dopo una intensa esperienza da attivista nel territorio di Varese, sono stata eletta Portavoce in Regione Lombardia nel 2013 e ho concluso il mio mandato nel 2018.
Ho fatto parte delle Commissioni: III Sanità e politiche sociali, VII Istruzione Cultura Sport e Comunicazione, oltre alla Commissione speciale Situazione Carceraria.
Durante il mio mandato mi sono occupata principalmente della salute delle persone e degli animali. Ho elaborato con gli attivisti lombardi del Gruppo di lavoro Sanità un Progetto di Legge per la riforma del Sistema sanitario Lombardo, quando nel 2014 la giunta regionale di centrodestra decise di rimettere in discussione quanto fatto dalla passata giunta Formigoni.
Ho presentato risoluzioni, progetti di legge, mozioni, ordini del giorno, emendamenti, sia nel settore sanitario che sociosanitario, in ambito istruzione e carceri.
I miei progetti di legge più significativi sono stati:
- Codice rosa negli ospedali per persone vittime di violenza domestica
- Istituzione del registro regionale per i DAT (biotestamento)
- Educazione nelle scuole alla parità di genere, affettività e sessualità
- Istituzione del Garante regionale per le persone con disabilità
- Vita indipendente, Assistenza all'affettività e sessualità per persone con disabilità
- Regolamentazione dei cimiteri per gli animali d’affezione
Tra le risoluzioni che ho presentato è stata approvata quella sul trattamento delle dipendenze immateriali (gioco d'azzardo, computer, etc).
Ho creato, su richiesta di molte attiviste, il Gruppo di lavoro Pari Opportunità regionale che in seguito ha dato vita a quello M5S nazionale.
Ho partecipato attivamente alla stesura di leggi come quella contro la sperimentazione sugli animali, e quella sul Gioco d'azzardo patologico.
Penso di poter contribuire ancora molto alla crescita e alle battaglie del Movimento grazie alla mia esperienza sia come attivista che come portavoce regionale, ma soprattutto grazie alla voglia di combattere e alla voglia di ascoltare le persone che ho sempre avuto.
Attualmente sono membro del Consiglio delle pari opportunità ( CPO) di regione Lombardia, incarico da cui darò le dimissioni qualora dovessi entrare a far parte della rosa dei Candidati per le Elezioni del Parlamento europeo.